Alcuni esempi di correttezza politica psicopatica

25 Esempi di Correttezza Politica Psicopatica
A cura di Anticorpi.info

1- Il Parlamento europeo ha presentato proposte finalizzate a bandire i titoli dichiaranti lo stato civile, ad esempio signorina e signora (mademoiselle, madame, frau, fraulein, ecc.) in quanto sarebbero offensivi e discriminatori.

2- Il simpatico fumetto Dennis la Canaglia è stato stravolto in ossequio alla correttezza politica. I capi della BBC hanno deciso di eliminare dal suo repertorio le bombe, la catapulta, la pistola ad acqua e lo spara-piselli. Al loro posto un semplice sorriso fanciullesco.
3- Il tradizionale dolce inglese Spotted Dick è stato rinominato per evitare l’imbarazzo in Spotted Richard, dopo che i capi del consiglio UK hanno giudicato offensivo il nome originale (oltre che l’abbreviativo del nome Richard, la parola dick in inglese vuol dire pene – n.d.t.) .
4- Nel Regno Unito un consiglio politico locale ha bandito dal proprio vocabolario corrente il termine brainstorming in quanto giudicato offensivo nei confronti dei cittadini epilettici.
5- Ancora Regno Unito. I tifosi della squadra del Gillingham avevano preso l’abitudine di lanciare del sedano al loro portiere, ‘Big Fat’ Jim Stannard. Il gesto era affettuoso e senza alcuna intenzione offensiva. Il club, però, ha deciso che il sedano possa causare problemi di salute e di sicurezza nello stadio. Come risultato, oggi all’ingresso i tifosi sono sottoposti a rigide perquisizioni alla ricerca di sedano.
6- Un professore della Ball State University è stato recentemente licenziato per avere menzionato il concetto di disegno intelligente. Il suo comportamento avrebbe “violato l’integrità accademica” del corso di studi.
7- Il sindaco di Washington DC ha recentemente negato al cantante Donnie McClurkin di partecipare al concerto cittadino, a causa delle sue opinioni sull’omosessualità.
8- Il senatore americano Chuck Schumer ha proposto agli atleti che avrebbero marciato nella cerimonia di apertura alle Olimpiadi invernali di Sochi di manifestare apertamente a favore dell’omosessualità per mettere in imbarazzo il presidente russo Vladimir Putin.
9- I cappellani nelle forze armate USA sono obbligati a celebrare i matrimoni gay anche se l’atto va contro le loro personali convinzioni religiose. I pochi cappellani che rifiutano di eseguire gli ordini vengono minacciati di allontanamento.

10- Il 25 ottobre scorso l’industriale Guido Barilla rilasciò alcune dichiarazioni in una trasmissione radiofonica sottolineando che gli spot pubblicitari della sua azienda avrebbero proseguito a rappresentare nuclei familiari tradizionali, composti da madre, padre e figli, e che se qualcuno non gradiva l’impostazione avrebbe potuto cambiare marca di pasta. Apriti cielo. “In brevissimo tempo le dichiarazioni di Guido Barilla hanno scatenato le reazioni isteriche ed incontrollate della comunità LGBTQ, iniziando a fare il giro della rete e rimbalzando sui principali social network e su tutti gli organi di informazione italiani ed internazionali. (…) (Fonte) Dai politici ai premi Nobel ‘illuminati’, ebbe luogo un vero e proprio tiro al bersaglio. Per farla breve, il putiferio costrinse “Barilla all’autocritica (in perfetto stile marxista-leninista) per una battuta considerata omofobica.” (Fonte)
11 – Alcuni stati europei hanno deciso che sui documenti anagrafici le diciture Madre e Padre siano sostituite dalle diciture Genitore 1 e Genitore 2.

12- Numerosi Stati occidentali stanno remando verso il riconoscimento delle adozioni di minori da parte di coppie omosessuali. In questo caso la correttezza politica verso il diritto degli omosessuali di avere dei figli viene fatta prevalere sulla correttezza politica nei confronti del diritto dei minori di essere allevati secondo natura e tradizione. Inoltre si ignorano le istanze di una folta rappresentanza della stessa comunità omosessuale, la quale si professa contraria a matrimoni e adozioni omosessuali (v. correlati).

13- Risale a pochi giorni fa la notizia che in un liceo romano si sia ritenuto necessario istruire gli alunni leggendo brani letterari erotici omosessuali. “Il brano in questione narrava di un rapporto orale consumato in uno spogliatoio. Alcuni genitori non hanno gradito l’iniziativa e hanno contattato l’Associazione Giuristi per la Vita e l’Associazione Pro Vita Onlus che hanno sporto denuncia presso la Procura di Roma.” Fonte

14- L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), di comune accordo con l’agenzia governativa tedesca per l’Educazione sanitaria sta diffondendo presso i ministeri della Salute e dell’Istruzione d’Europa un documento, chiamato «Standard di Educazione Sessuale in Europa», che invita a una maturazione della consapevolezza sessuale già nei primissimi anni di età tramite una conoscenza del proprio corpo e un’esplorazione delle relazioni sessuali infantili, sia etero sia omo. (…) Ai bimbi da 0 ai 4 anni, si legge, «gli educatori dovranno trasmettere informazioni su masturbazione infantile precoce e scoperta del corpo e dei genitali, mettendoli in grado di esprimere i propri bisogni e desideri, ad esempio nel “gioco del dottore”». Fonte
15- A San Francisco le autorità hanno installato piccoli paravento intorno ai monitor della biblioteca pubblica (non sex shop, non strip club – n.d.t.), in modo tale che i fruitori di pornografia online possano esercitare il loro diritto di guardare pornografia in un luogo lontano dagli occhi dei rispettivi figli.
16- La State Fair del Missouri ha licenziato in tronco un clown da rodeo perché nelle sue esibizioni indossava una maschera di Obama. Adesso tutti i clown da rodeo sono tenuti a partecipare a corsi di formazione.
17- Attualmente vi sono molti gruppi ossessionati dalla missione di sradicare ogni menzione di Dio dalla sfera pubblica. Ad esempio, una scuola elementare in North Carolina ha invitato una bambina di 6 anni a rimuovere la parola Dio dalla poesia che aveva scritto per onorare i suoi nonni.
18- In una delle sue trasmissioni la BBC ha deciso di non ricorrere ai termini Avanti Cristo (BC) ed Anno Domini (AD), sostituendoli con Prima dell’Era Volgare ed Era Volgare.
19- Una squadra di atletica liceale USA è stata squalificata all’inizio di quest’anno perché uno dei suoi corridori ‘ha fatto un gesto di ringraziamento verso Dio’, dopo aver tagliato il traguardo.
20- Uno studente della Florida Atlantic University è stato sospeso per essersi rifiutato di calpestare letteralmente il nome di Gesù scritto su un pezzo di carta e posizionato sul pavimento, durante una lezione di Cultura e Simbologia.
21- Uno studente della Sonoma State University ha ricevuto l’ordine di non indossare al collo un crocefisso perché la cosa avrebbe potuto ‘offendere qualcuno.’
22- Il dipartimento di polizia di Charlotte-Mecklenburg ha vietato ai cappellani volontari di pronunciare il nome di Gesù all’interno di zone e locali di proprietà del governo.
23- In alcune scuole americane l’Albero delle Vacanze ha preso il posto dell’albero di Natale (v.correlati)

24- In alcuni paesi occidentali il Villaggio di Babbo Natale sta prendendo il posto del classico presepe (v. correlati).
25- Un insegnante del New Jersey è stato licenziato per aver donato la propria Bibbia ad uno studente.

Tratto da diverse fonti web, tra cui due articoli in lingua inglese, pubblicati sui siti:
Here is the City e Infowars
Link diretti:
http://hereisthecity.com/en-gb/2011/10/07/11-cases-of-political-correctness-gone-mad/
http://www.infowars.com/19-shocking-examples-of-how-political-correctness-is-destroying-america/

 

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Oggi voglio farvi conoscere alcune cose riguardo l’economia e la politica. Questo  ci può  far capire meglio la situazione politica italiana e mondiale. Questo articolo è stato scritto da Giulliietto Chiesa e lo trovo molto interessante ed anche istruttivo sulla mentalità degli Psicopatici ed Arconti  che ci Governano.

Farò successivamente un articolo sugli Psicopatici o personalità vampire che ci succhiano soldi, energia e salute.  

CRISI FINANZIARIA: IL SEGRETO DEI SEGRETI
21/08/2011
CRISI FINANZIARIA: IL SEGRETO DEI SEGRETI
Udite, udite, o signori e signore che leggete i giornali dei finanzieri di tutto il mondo, (cioè i “loro giornali”, cioè tutti i giornali del mainstream, e naturalmente tutte le televisioni del mainstream) adesso scoprirete il segreto, uno dei segreti, forse il più importante dei segreti, che sta dietro la crisi della finanza mondiale. Credevate che la Grecia fosse la pietra dello scandalo e che i greci, questi spendaccioni corrotti, dovessero essere salvati, sì, ma insieme privati della loro sovranità nazionale, come gli italiani, del resto, e i portoghesi e gli irlandesi? Vi sbagliavate, ma non è colpa vostra. Le cose stanno diversamente, e tenetevi forte alle vostre sedie. Scoprirete anche come la più grande democrazia del mondo (senza scherzi, sto parlando di quella americana!) è in grado di guardarsi dentro (quasi) fino in fondo.
E questo è un bene. Salvo naturalmente il fatto che nessuno lo saprà. E questo è un male. Eccetto io e voi che leggete queste righe elettroniche (questa roba non andrà mai sulla prestigiosa carta dove scrivono De Bortoli, Riotta, Pigì Battista e altri tristanzuoli che vi hanno raccontato e vi raccontano frottole tutti i giorni).
Prima di tutto la fonte, perchè non abbiate a sospettare che si tratti del solito trucco di un “complottista” inveterato. La fonte è più che ufficiale, unica e irripetibile: GAO Audit (Government Accountability Office). Il Governo è quello degli Stati Uniti d’America. L’Audit è parola inglese che sta per verifica contabile. L’Audit di cui si parla è il primo che sia stato mai effettuato da mano umana (non possiamo escludere il buon Dio) sull’attività della Federal Reserve nei quasi cento anni della sua storia.

Voi direte, stupiti: ma come è possibile? Mai nessuno è andato a guardare dentro quei conti? Risposta esatta, mai nessuno. La Federal Reserve è stata una riserva di caccia al di sopra di ogni controllo. La seconda domanda che vi porrete è: ma perchè proprio adesso? Il fatto è, capirete, che gira il mondo un sacco di gente sospettosa. E costoro sono malfidati: visti i risultati vorrebbero dare un’occhiata alla cassaforte. Così è accaduto un accidente imprevisto. All’inizio quelli che stavano dentro la cassaforte hanno pensato: che guardino pure, intanto non ci capiranno niente. Invece quei temerari hanno capito fin troppo bene. E’ andata così, che Ron Paul e Alan Grayson hanno fatto passare un emendamento alla legge Dodd-Frank che consentiva di fare l’inaudito: controllare i conti della Federal Reserve. Al Senato USA erano distratti in quel momento. Detto fatto, due senatori fuori del comune (cioè con le rotelle non del tutto a posto, come vedremo) hanno fatto la ricerca: la storia meriterebbe che i loro nomi restassero scolpiti come i profili dei presidenti sul Mount Rushmore. Si chiamano Bernie Sanders, indipendente, e Jim DeMint, repubblicano.
Aperto il vaso di Pandora è successo un finimondo. Ma, per così dire, “al chiuso”. Ben Bernanke, attuale portiere della Federal Reserve ha protestato veementemente, seguito a ruota dal predecessore Alan Greenspan, e da altri banchieroni tutti mondiali, e tutti beneficiari, come vedremo, di donazioni varie e gratuite. “Che effetto avrebbero sui mercati del pianeta certe scoperte?”, hanno detto. “Bloccare tutto, fermare, insabbiare!”.

Se queste cose le leggete per la prima volta vuol dire che ci sono riusciti, fino ad ora.

Il fatto è che il senatore Sanders è uno svitato e ha messo tutto, pixel su pixel, sulla sua web page. E la frittata non è più riparabile. Per meglio dire: si ordinerà a tutto il mainstream di tacere e nascondere. E magari di pubblicare tutte le storie delle eventuali amanti di Sanders, o di svelare quanti conti in banca ha, e magari se ha sodomizzato il suo cuoco, o ha una collezione di foto pedofile. Cosicchè della faccenda dell’audit della Federal Reserve non ne sentirà parlare nessuno, o quasi. Ma Sanders, DeMint e il buon Dio ci permettono comunque, a noi, che parte del mainstream non siamo, di raccontarvi cosa è venuto fuori. Che è una storia niente male, che, se il mainstream non fosse la cloaca che è, potrebbe perfino metterla in prima pagina. E veniamo al dunque, scusandoci con i lettori se abbiamo fatto in apertura come fece Dostoevskij nel presentare i suoi “ Fratelli Karamazov”, cioè scrivendo un romanzo per introdurne un altro.

Le cifre dunque ci dicono che, tra il dicembre 2007 e il giugno 2010, senza che nessuno sapesse niente, cioè segretamente, la Federal Reserve ha tolto dal brago banche, corporations, governi sotto diverse latitudini e longitudini, dalla Francia alla Scozia, e chissà fin dove è arrivata la sua “beneficenza”, con la non modica cifra di 16 mila miliardi di dollari, cioè sedici trilioni di dollari. Tutto questo ben di Dio sarebbe stato collocato sotto la vocina di bilancio di un “programma onnicomprensivo di prestiti”. Ma nessuno, nemmeno il Congresso americano ne è stato informato. Di quei 16 trilioni non un dollaro è ritornato indietro. Eppure sono stati prestati – pensate o lettori ignari – a tasso zero, cioè gratis et amore dei. Per avere un’idea della cifra, se ancora non avete avuto il capogiro, basti pensare che il prodotto interno lordo annuale degli USA si aggira attorno a 14,2 trilioni e che il debito complessivo degli Stati Uniti viaggia sui 14,5 trilioni.

Dunque, concludendo, un gruppo di banchieri, che non sono stati eletti da nessuno, prende decisioni di portata mondiale, compra e ricatta governi, banche corporations. Perchè lo fanno? Perchè il sistema è esploso e va al collasso, e loro lo drogano con denaro finto, perchè possa continuare a funzionare. E – cosa non meno importante – in questo modo si mettono in condizione di minacciare ricattare, condizionare, sostituire governi e ministri di tutto il mondo. Siamo alla dittatura di un superclan semi criminale, che complotta usando denaro fittizio (da dove credete siano usciti quei 16 trilioni se non dalle “stamperie” segrete della Federal Reserve? Tenendo conto anche che quei soldi non occorre stamparli, ma li si può creare dal nulla schiacciando qualche tasto di un computer). Dunque adesso sappiamo che il famoso TARP (Troubled Asset Relief Program), fissato in 800 miliardi di dollari, era una balla al ribasso, buona per i mercati e per non fare esplodere la protesta dei contribuenti americani. Lo chiamarono (libera traduzione mia) “Programma di salvaguardia degli assetti tossici”. E, in effetti fu proprio un programma per salvare quegli assetti.

Li comprarono perchè non si scoprisse che erano velenosi. Valevano zero, ma vennero acquistati in denaro sonante. Salvarono i truffatori. Il pubblico fu indotto a pensare che questo servisse a qualche scopo. L’unico scopo era di finanziare i truffatori. Che sono gli stessi che ora esigono di essere nuovamente pagati per i crediti illegali (tossici appunto) che erogarono. Solo che la cifra fu venti volte più grande.

Dove sono andati e a chi, e quanto? Adesso sappiamo tutto. C’è l’elenco, eccolo:
• Citigroup: $2.5 trillion ($2,500,000,000,000)
• Morgan Stanley: $2.04 trillion ($2,040,000,000,000)
• Merrill Lynch: $1.949 trillion ($1,949,000,000,000)
• Bank of America: $1.344 trillion ($1,344,000,000,000)
• Barclays PLC (United Kingdom): $868 billion ($868,000,000,000)
• Bear Sterns: $853 billion ($853,000,000,000)
• Goldman Sachs: $814 billion ($814,000,000,000)
• Royal Bank of Scotland (UK): $541 billion ($541,000,000,000)
• JP Morgan Chase: $391 billion ($391,000,000,000)
• Deutsche Bank (Germany): $354 billion ($354,000,000,000)
• UBS (Switzerland): $287 billion ($287,000,000,000)
• Credit Suisse (Switzerland): $262 billion ($262,000,000,000)
• Lehman Brothers: $183 billion ($183,000,000,000)
• Bank of Scotland (United Kingdom): $181 billion ($181,000,000,000)
• BNP Paribas (France): $175 billion ($175,000,000,000)

E molte altre banche minori che qui non staremo a citare. Chi volesse sapere i dettagli può andarseli a vedere qui, qui , qui e ancora qui .
Adesso ci è più chiaro chi sono i nove banchieri che si ritrovano, assieme ai loro complici, in qualche ufficio di Wall Street, o a bordo di qualche nave, una volta al mese per complottare contro le nostre vite, il nostro lavoro, il nostro futuro. Sicuramente sono tutti fedeli partecipanti alle riunioni del Gruppo Bilderberg e della Trilaterale. In un mondo bene ordinato bisognerebbe che venissero arrestati, su mandato, per esempio, della Corte Penale Internazionale. Ma chi ha il potere di spiccare un tale mandato, visto che i governi europei sono tutti complici di questi balordi? Ai quali si dovrebbe aggiungere i dirigenti delle agenzie di rating che non potevano non sapere e che sono state e sono parte della macchinazione. Danno i voti a tutti, e decidono chi è fedele e chi non lo è alle loro operazioni da scassinatori; sorvegliano e fanno il palo prima che arrivi l’opinione pubblica. E questa non può arrivare perchè non sa niente. E non sa niente perchè giornali e tv mentono e distraggono milioni e miliardi di spettatori. Da quei pulpiti ci viene l’accusa di avere troppo consumato. Ma quei pulpiti, materialistici per eccellenza, continuano a spingerci a consumare ancora. E’ il delirio dei balordi.

Come difenderci? Organizzarci per rispondere. Il debito che hanno creato se lo paghino loro, se ci riescono. L’attacco alle nostre condizioni di vita dobbiamo respingerlo. Certo che ricorreranno alla forza, come sta facendo il cameriere Cameron dopo i tumulti di Londra. Come Berlusconi e Fassino stanno facendo con i No Tav della Val di Susa. Ma se milioni di europei capiranno che è giunto il momento di difendersi, partendo dalla difesa del proprio territorio (dove per territorio s’intende tutta la nostra vita, a partire dal nostro cervello e dalla nostra salute), li potremo sbalzare di sella. Dove abitiamo noi, loro sono più deboli e noi quasi invincibili. Se ci organizziamo. Tertium non datur: o li sbalziamo di sella o loro ci distruggeranno. Sicuramente molti di noi, insieme ai milioni che non si possono difendere. Ci porteranno via gli ultimi residui di democrazia, ci renderanno schiavi. Vogliono cancellare la storia di 150 anni di diritti conquistati. Sono la peste moderna. Se vogliamo guarire dobbiamo rispondere alla loro dichiarazione di guerra.

Giulietto Chiesa è presidente del laboratorio politico Alternativa.

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Un codice di comportamento

 

Questo è il codice del guerriero Jedi che ho preso dal blog di Mike Plato. Mi sembra molto istruttivo e può aiutare le persone, se vogliono adottare alcuni dei punti del codice  alla propria condotta.   Io l’ho trovato interessante ed illuminante, spero lo sia anche per voi. 

1) Credere non è questione di scelta ma di convinzione.

2) Facile la via che porta alla saggezza per colui che non è accecato dall’Ego

3) Un piano vale quanto coloro che lo portano a termine.

4) Ciò che sa meglio costruire la fiducia in sé stessi è l’esperienza.

5) Confida nei tuoi amici ed essi avranno modo di confidare in te.

6) Conserva gli amici chi alla ragione antepone il cuore

7) È il tempo a fare gli eroi

8) Chi trascura il proprio istinto si espone al pericolo

9) Il più potente é colui che controlla il proprio potere

10) Il tortuoso sentiero che conduce alla pace è sempre meritevole, indipendentemente dal numero di svolte che comporta

11) Fallisci con onore anziché riuscire con l’inganno

12) L’avidità e la paura della perdita sono le radici che conducono all’albero del male

13) Quando sei circondato dalla guerra, alla fine devi scegliere da che parte stare

14) L’arroganza sminuisce la saggezza

15) La verità illumina la mente, ma non sempre porterà la felicità al tuo cuore

16) La paura è una malattia, la speranza la sua unica cura

17) Una sola opportunità è una speranza immensa

18) Ardua è la strada che conduce alle vette della grandezza

19) Il costo della guerra non ha mai veramente una giustificazione

20) Il compromesso è una virtù da coltivare, non una debolezza da disprezzare

21) Condividere un segreto può costruire una fiducia

22) Una lezione appresa è una lezione guadagnata

23) La sopravvalutazione è la forma più pericolosa dell’avventatezza

24) Il primo passo per correggere un errore è la pazienza

25) Un vero cuore non dovrebbe mai essere messo in dubbio

26) Credi in te stesso o nessun altro lo farà

27) Nessun dono è più prezioso della fiducia

28) A volte accettare un aiuto è più difficile che offrirlo

29) Attaccamento non è compassione

30) Per ogni cosa che ottieni, c’e qualcosa che perdi

31) E’ la ricerca di onore che fa onore

32) Facile non sempre vuol dire semplice

33) Se ignori il passato, metti a repentaglio il futuro

34) Non temere per ciò che sarà e non piangere per ciò che è stato

35) In guerra, la prima vittima è la verità

36) Cercare la verità è difficile, accettare la verità lo è ancor più

37) Un saggio leader sa quando farsi guidare

38) Scegli ciò ch’è giusto, non ciò ch’è facile

39) La bestia più pericolosa è quella dentro di noi

40) Chi era mio padre conta meno della memoria che ho di lui

41) L’avversità è la prova più vera di un’amicizia

42) La vendetta è una confessione di dolore

43) I fratelli d’armi sono fratelli per la vita

44) Combattere una guerra prova le abilità di un guerriero, difendere la sua casa ne prova il cuore

45) Dove c’è una volontà, c’è una via.

46) Una speranza perduta è come un figlio rapito

47) La sfida della speranza è vincere la corruzione

48) Chi fa rispettare la legge deve obbedire alla legge

49) Il futuro ha molte strade, scegli con saggezza

50) Un insuccesso nella pianificazione è un piano per l’insuccesso

51) L’amore si presenta sotto ogni forma e dimensione

52) La paura è un grande sprone

53) La verità può abbattere lo spettro della paura

54) La via più rapida alla distruzione passa per la vendetta

55) Il male non è innato, si apprende

56) La via del male può portare grande potere, ma non la lealtà

57) L’equilibrio alberga in colui che riconosce la propria colpa

58) Colui che rinuncia alla speranza, rinuncia alla vita

59) Colui che cerca di controllare il destino non troverà mai pace

60) Lo spirito d’adattamento è la chiave per sopravvivvere

61) Quando le cose devono andare storte, andranno storte

62) Senza onore, la vittoria è priva di significato

63) Senza umiltà il coraggio è un gioco pericoloso

64) Un grande allievo è ciò che il maestro spera di essere

65) Quando il destino chiama, i prescelti non hanno scelta

66) Solo attraverso il fuoco si forgia una spada forte

67) I troni si ereditano, i regni si guadagnano

68) La vera essenza di una persona non può essere vista con gli occhi

69) Comprendere significa rendere onore alla verità sotto la superficie

70) Chi è più pazzo, il pazzo o il pazzo che lo segue?

71) Il primo passo verso la fedeltà è la fiducia

72) Il percorso dell’ignoranza è guidato dalla paura

73) L’uomo saggio guida, l’uomo forte obbedisce

74) Le nostre azioni definiscono il nostro lascito

75) La nostra meta riflette sempre la strada percorsa

76) Coloro che schiavizzano gli altri diventano automaticamente schiavi a loro volta

77) Piccoli sacrifici possono dar vita a grandi speranze

78) L’inganno è alla base dell’arte della guerra

79) Tieni i tuoi amici vicini e i tuoi nemici ancora più vicini

80) occorre andare oltre al passato per restare aggrappati al futuro

81) è la nostra opinione di chi siamo a cambiare, non chi siamo veramente

82) il nemico del mio nemico è mio amico

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tanta confusione

 In questi giorni se ne sentono di tutti i colori riguardo Scientology, David Miscavige e company. Ma qual’è lo scopo di tutto questo? che cosa vogliono dire veramente? Io non lo so, ma so che la filosofia legata a Scn è funzionale e può essere usata da auditor professionisti addestrati. Certo alcuni forse sono migliori di altri, ma il comun denominatore è usare quella tecnica ed ottenere risultati previsti. Tutto qui. La tecnologia la possono usare gli indipendenti, quelli della chiesa ufficiale , le Ron Org, ma lo scopo è migliorare gli individui e recuperare la loro autodeterminazione. Come? in tutti i modi possibili ed immaginabili senza etichette come:” noi siamo in tech” o noi abbiamo i dati”. La risposta non ce l’ha in tasca nessuno, ognuno nel suo piccolo faccia quello che può per migliorare l’uomo e l’umanità.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sono tornato!!!

E’ da un po che manco dal blog, per impegni che non potevo rimandare.

Ma ora sono qui  e voglio dare il mio contributo alle persone che vogliono sapere sulle cose. Non che io abbia la verità in tasca ma utilizzero articoli di persone che mi hanno colpito riguardo quello che hanno da dire ed il contributo di conoscenza che ci possono dare.

Ho cominciato con un saggio sul potere e penso che ci lavorerò sopra ancora un poco, perche visto i tempi che corrono, il tema mi sembra ricorrente.

Ovviamente preparerò degli articoli di ordine filosofico, alcuni articoli che mi hanno colpito più degli altri, alcuni miei personali; ma la cosa più importante  sarà qualla della distinzione fra fede e verità  e che interrelazione intercorre fra queste due cose.

Per il momento vi lascio con queste premesse e che  il 2013 sia per tutti noi molto propizio.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’EGO E IL POTERE

Il potere corrode chi  ce l’ha? LA RISPOSTA è NO. Vediamo esempi di uso del potere, come Gheddafi in Libia o qualche altro in Costa D’Avorio o altri ducetti simili.

Le caratteristiche sono le medesime: non vogliono mollare la loro fettona di torta, anzi no la torta.

La fetta di torta la danno a noi da spartire fra tutti.

Ora non crediate che gli altri siano diversi da quei signori, come coloro che monopolizzano il mercato, i soldi,  la vita degli altri.

La domanda è: faranno solo i loro interessi o magari qualche interesse nostro verrà preso in considerazione? Pensate che vorranno cambiare le cose per l’interesse generale? mah! temo di conoscere la risposta.

Ora proviamo ad immaginare che cosa li rende diversi da noi, la nascita? la famiglia? l’educazione? niente di tutto questo;  è la possibilita di fare a se stesso e agli altri quello che vogliono e di stare al di sopra di tutti , di avere privilegi e  di non essere puniti dei loro  misfatti. 

E questo li rende pericolosi e li rende diversi dagli altri.

Si differenziano, e poi ci sono io e te, e poi noi e voi.

Il potere in mano a questi tipi porteranno solo guerra  terrore, miseria, disperazione o proteste e soppressione delle libertà.

La storia ci ha insegnato che persone come queste ai vari livelli sono il cancro della società.

Sono predatori. Vogliono tutto per loro. esiste la parola io e poi ancora io.

Il punto è che il potere non è una cosa che si ha per diritto di nascita o per successione, ma che si guadagna con la proprie abilità, facendo cose per gli altri, per la società, per il benessere di tutti ed anche per sè stessi.

Quindi se dobbiamo sceglierci un capo sciegliamolo con questa caratteristiche.  Che abbia una personalità chiara e che dai suoi comportamenti non ci lasci confusi. Che sia di provata capacità e competenza tale da non sfioratrci il dubbio o perlomeno che si avvicini a questi requisiti.

Altrimenti dimostriamo ancora una volta che non abbiamo capito niente, ed allora ci meritiamo quel che abbiamo.

Coraggio!!

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Di che cosa parliamo?

Il  blog  parlerà di alcuni temi riguardanti il miglioramento spirituale attraverso discipline filosofiche. Cercherò di dare informazioni su alcuni soggetti quali: altre vite, reincarnazione, religione ed etica, Scientology, cattolicesimo, ebraismo, Induismo, ecc.

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento